Lorem Schede d'autore

APE sociale

08 Gennaio 2024 |

L'anticipo pensionistico “APE sociale” è una misura riservata a disoccupati, caregivers, invalidi almeno al 74% e addetti a lavori gravosi che abbiano compiuto almeno 63 anni e 5 mesi di età e non siano titolari di pensione diretta, in Italia o all'estero. Grazie all'APE Sociale queste categorie di assicurati possono uscire dal mondo del lavoro ed essere accompagnati fino al raggiungimento dell'età per accedere alla pensione di vecchiaia.

Sommario
Inquadramento

La L. 232/2016 ha introdotto nel nostro ordinamento il cosiddetto APE Sociale, misura attualmente in vigore a differenza delle misure “sorelle” APE Volontario e APE Aziendale. La L. 234/2021, oltre a prorogare il periodo di sperimentazione dell'APE Sociale anche per il 2022, prevede alcune modifiche, come l'introduzione di 23 nuove attività gravose e l'eliminazione del requisito di inattività della durata pari ad almeno 3 mesi successivamente alla conclusione della fruizione della indennità di disoccupazione NASpI. Per coloro che hanno svolto o stanno svolgendo specifiche attività gravose (operai edili e ceramisti) è stata prevista anche una riduzione dell'anzianità contributiva necessaria per accedere alla misura.

Contenuto riservato agli abbonati.
Vuoi consultarlo integralmente?

Sei un abbonato

Non sei un abbonato

Se vuoi maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona