Lorem Come fare per

La procedura disciplinare e la comminazione delle sanzioni disciplinari

24 Gennaio 2023 |
Nel caso di inadempimento da parte del dipendente, il datore di lavoro può comminare provvedimenti disciplinari. A tal fine il datore di lavoro è tenuto ad osservare una procedura particolare prevista dallo statuto dei lavoratori (art. 7 L. 300/70) nonché le previsioni contenute nel CCNL applicato. La guida illustra la procedura che è applicata nei confronti di tutti i dipendenti, ivi compresi i dirigenti.
Sommario
L'affissione del codice disciplinare

Il datore di lavoro procede all'affissione, nella bacheca aziendale, delle disposizioni del CCNL in materia disciplinare, nonché degli eventuali regolamenti aziendali.

Le norme disciplinari relative alle sanzioni, alle infrazioni in relazione alle quali ciascuna di esse può essere applicata ed alle procedure di contestazione delle stesse, devono essere portate a conoscenza dei lavoratori mediante affissione in luogo accessibile a tutti. Esse devono applicare quanto in materia è stabilito da accordi e contratti di lavoro ove esistano (art. 7 L. 300/70).

La pubblicità del codice disciplinare, mediante affissione in luogo accessibile a tutti i lavoratori, non ammette equivalenti e pertanto non è integrata neppure dalla consegna al singolo dipendente di copia del CCNL (Cass. 24 giugno 1991 n. 7082).

Si consiglia di affiggere sempre il codice disciplinare.

Si ritiene, tuttavia, che tale obbligo non si applichi nei casi in cui il provvedimento disciplinare (in particolare, il licenziamento) sia irrogato per sanzionare condotte del lavoratore che concretizzano violazione di norme penali o che contrastano con il c.d. "minimo etico", mentre deve esser...

Contenuto riservato agli abbonati.
Vuoi consultarlo integralmente?

Sei un abbonato

Non sei un abbonato

Se vuoi maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona