Lorem Come fare per

Lavoratori extracomunitari: guida all’assunzione

02 Aprile 2024 |

Il cittadino extracomunitario che vuole entrare in Italia e soggiornarvi per motivi di lavoro deve ottenere il permesso di soggiorno attraverso una specifica procedura, entro i limiti stabiliti annualmente dal c.d. Decreto Flussi. La guida indica tutti gli adempimenti procedurali del datore di lavoro che intende assumere un lavoratore extracomunitario.

I lavoratori stranieri

Si definisce soggetto straniero ogni persona che, in maniera provvisoria o definitiva, soggiorna in una nazione diversa rispetto allo Stato di appartenenza. In materia di lavoro, per comprendere le differenze normative e procedurali destinate ai soggetti stranieri in Italia è opportuno distinguere i seguenti gruppi:

  • cittadini comunitari;
  • cittadini extracomunitari;
  • i soggetti apolidi;
  • rifugiati politici.

Cittadini comunitari

I cittadini dell'Unione Europea hanno diritto di circolare e soggiornare liberamente nel territorio nazionale italiano. Questi possono svolgere ogni tipo di attività, sia autonoma che subordinata, a pari condizioni dei cittadini italiani.

Il datore di lavoro che intende instaurare un rapporto di lavoro subordinato, a tempo determinato o indeterminato, stagionale o domestico con un lavoratore comunitario deve seguire i normali adempimenti previsti per l'assunzione di un cittadino italiano.

Cittadini extracomunitari

Per i cittadini extracomunitari l'ingresso nello Stato italiano per motivi di lavoro è possibile solo nell'ambito delle quote massime d'ingresso definite ogni anno attraverso il Decreto Flussi, un provvedimento con il quale ...

Contenuto riservato agli abbonati.
Vuoi consultarlo integralmente?

Sei un abbonato

Non sei un abbonato

Se vuoi maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona