Lorem Riviste

Quando è ammesso l'incentivo under 36: ipotesi e casi particolari

17 Marzo 2023 |
Lo sgravio contributivo under 36 rappresenta un incentivo finalizzato a un'occupazione giovanile stabile, attraverso il riconoscimento di uno sgravio contributivo a fronte di assunzioni a tempo indeterminato o trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti a termine di giovani che, nella propria vita lavorativa, non abbiano mai avuto contratti a tempo indeterminato.
Sommario
Evoluzione dell'incentivo

Lo sgravio contributivo per l'assunzione di giovani nasce con la Legge di Bilancio 2018 che aveva introdotto, per le assunzioni effettuate a partire dal 1° gennaio 2018 di giovani di età inferiore ai 30 anni, uno sgravio contributivo al 50%. Nella Circ. INPS 2 marzo 2018 n. 40 viene recepito il disposto normativo secondo cui provvisoriamente il requisito anagrafico sia innalzato per il solo anno 2018 ai 35 di età (da intendersi come 34 anni e 364 giorni).

Successivamente, per effetto dell'introduzione della Legge di Bilancio 2020, sono state introdotte alcune importanti modifiche che hanno comportato l'estensione dell'incentivo con riferimento ai requisiti soggettivi, ampliando la platea di soggetti a 36 anni, con riferimento alla misura, innalzata al 100% e con riferimento al periodo di ammissione, riconoscendo l'accesso allo sgravio contributivo alle nuove condizioni più favorevoli per le assunzioni effettuate nel 2018, 2019, e 2020.

Fino al 2020 la disciplina di riferimento dell'incentivo era quella originaria (Bilancio 2018), rispetto alla quale sono state previste via via delle deroghe al c. 100, a seguire la Legge di Bilancio 2021 (L 178/2020) in...

Contenuto riservato agli abbonati.
Vuoi consultarlo integralmente?

Sei un abbonato

Non sei un abbonato

Se vuoi maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona