Lorem Riviste

L'uso promiscuo dell’auto aziendale

16 Gennaio 2023 |
La concessione dell'auto aziendale è uno dei fringe benefit più diffusi. Il dipendente che riceve l'auto aziendale ha sicuramente dei vantaggi ma non a costo zero. Rientrando nel reddito da lavoro dipendente, l'auto aziendale subisce delle tassazioni che variano a seconda delle modalità di utilizzo.
Sommario
L'auto aziendale e il reddito da lavoro dipendente

Come ogni anno, l'Agenzia delle Entrate ha comunicato le Tabelle ACI 2023 da utilizzare per il rimborso chilometrico e per il calcolo del fringe benefit derivante dall'uso, da parte del lavoratore, dell'automezzo aziendale. Le nuove tariffe sono pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale del 28 dicembre 2022 e sono suddivise in autovetture in produzione e autovetture fuori produzione, con una ulteriore suddivisione in autovetture a benzina, autovetture a gasolio, autovetture a benzina-gpl e benzina-metano, ibrido-benzina e ibrido-gasolio, elettrici e ibridi plug-in. La tabella comprende anche i costi relativi a motoveicoli ed autocaravan.

La tabella è indispensabile per determinare il valore di una delle retribuzioni in natura maggiormente diffuse: l'utilizzo da parte del lavoratore dell'automezzo aziendale oltre che per scopi lavorativi anche per uso personale (art. 51, c. 4 lett. a), TUIR).

Per l'anno 2022 il regime fiscale è stato particolarmente favorevole in quanto il valore del fringe benefit attribuito al lavoratore con l'assegnazione in uso anche personale del mezzo aziendale poteva essere non soggetta ad imposta fino ad un tet...

Contenuto riservato agli abbonati.
Vuoi consultarlo integralmente?

Sei un abbonato

Non sei un abbonato

Se vuoi maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona