Lorem Riviste

Decreto Aiuti bis: ampliata la platea dei percettori del bonus 200 euro

23 Agosto 2022 |
L'indennità una tantum di € 200 è riconosciuta anche ai lavoratori con rapporto di lavoro in essere nel mese di luglio 2022 che, fino al 18 maggio 2022, non hanno beneficiato dell'esonero contributivo dello 0,8% poiché interessati da eventi coperti figurativamente dall'INPS.
Sommario
Il richiamo alla Legge di Bilancio 2022

Il bonus anti inflazione di 200 euro per i lavoratori dipendenti introdotto dal c.d. Decreto Aiuti (art. 31 DL 50/2022) spetta anche a coloro che, pur percettori di reddito entro i € 35.000, non hanno beneficiato dell'esonero contributivo dello 0,8% riconosciuto dalla Legge di Bilancio 2022; è la novità contenuta nell'art. 22 DL 115/2022 (c.d. Decreto Aiuti bis), che, sostanzialmente, estende l'indennità una tantum ad altre categorie di lavoratori.

L'art. 31 DL 50/2022 individua la platea dei lavoratori dipendenti interessati dalla disposizione, rinviando all'art. 1, c. 121, L. 234/2021, in base al quale è ad essi riconosciuto un esonero contributivo.

La disposizione della Legge di Bilancio 2022 (art. 1, c. 121, L. 234/2021) prevede, in particolare, per i periodi di paga dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, per i rapporti di lavoro dipendente (con esclusione del lavoro domestico), il riconoscimento di un esonero sulla quota dei contributi previdenziali per l'invalidità, la vecchiaia e i superstiti a carico del lavoratore di 0,8 punti percentuali, a condizione che la retribuzione imponibile, parametrata su base mensile per tredici mens...

Contenuto riservato agli abbonati.
Vuoi consultarlo integralmente?

Sei un abbonato

Non sei un abbonato

Se vuoi maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona