Lorem Speciali

Bonus ristrutturazioni: scheda sintetica

21 Febbraio 2023
Per gli interventi di recupero su immobili residenziali sono previste delle detrazioni rilevanti (fino al 31 dicembre 2024, la percentuale è del 50%) a seconda della tipologia di spese sostenuta. Ne analizziamo il perimetro soggettivo e oggettivo.

Per gli interventi di recupero su immobili residenziali sono previste delle detrazioni rilevanti, con riferimento a molteplici tipi di spese: manutenzioni, ristrutturazioni, risparmio energetico, rinnovo impianti, cablatura, ecc.

Fino al 31 dicembre 2024 la percentuale della detrazione è del 50%.

Chi

  • persone fisiche (sia residenti che non), anche esercenti attività di impresa, arte o professione, per gli immobili non strumentali e beni merce;
  • Istituti autonomi case popolari (Iacp) comunque denominati o altri enti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di "in house providing";
  • cooperative di abitazione a proprietà indivisa per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci.

Deve trattarsi di possessori di un titolo idoneo sull'immobile oggetto dei lavori, ovvero:

  • proprietari o nudi proprietari;
  • titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie);
  • locatari o comodatari;
  • soci di cooperative divise e indivise.

Purché sostengano le spese, possono fruire dell'agevolazione anche:

  • il familiare convivente del possessore o detentore dell'immobile oggetto dell'intervento ...

Contenuto riservato agli abbonati.
Vuoi consultarlo integralmente?

Sei un abbonato

Non sei un abbonato

Se vuoi maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona