Lorem Riviste

Quadro RW e modello Redditi 2023: obblighi di monitoraggio e liquidazione dell'imposta

05 Giugno 2023 |
Andrea Amantea
Il quadro RW del modello Redditi 2023, periodo d'imposta 2022, deve essere compilato, ai fini del monitoraggio fiscale, dalle persone fisiche residenti in Italia che detengono investimenti all'estero e attività̀ estere di natura finanziaria a titolo di proprietà̀ o di altro diritto reale indipendentemente dalle modalità̀ d'acquisizione. Riassumiamo la disciplina e gli obblighi connessi.
Sommario
Il quadro RW del modello Redditi

L'obbligo di compilazione del quadro RW è sancito dall'art. 4 DL 167/90.

Tale previsione normativa dispone l'obbligo di compilazione del quadro RW del Modello Redditi da parte delle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato che, nel periodo d'imposta, detengono investimenti all'estero e attività estere di natura finanziaria suscettibili di produrre redditi imponibili in Italia, tra le quali le valute estere.

Tramite la compilazione del quadro RW vengono rispettati gli obblighi di monitoraggio fiscale in parola.

L'obbligo di monitoraggio fiscale è ascrivibile a investimenti e attività finanziarie all'estero suscettibili di produrre redditi imponibili in Italia riconducibili a:

  • persone fisiche
  • enti non commerciali;
  • società semplici ed equiparate ai sensi dell'articolo 5 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al DPR 917/86.

L'obbligo di monitoraggio fiscale riguarda anche investimenti e attività all'estero che nel corso del periodo dell'anno sono dismessi.

Le istruzioni di compilazione del modello Redditi, si rifanno in parte ai chiarimenti forniti dall'Agenzia delle Entrate (Circ. AE 23 dicembre 2013 n. 38/E).

Sono tenute...

Contenuto riservato agli abbonati.
Vuoi consultarlo integralmente?

Sei un abbonato

Non sei un abbonato

Se vuoi maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona