Lorem Riviste

Delega fiscale: il rapporto contribuente-fisco e le novità per accertamento e riscossione

05 Maggio 2023 |
Con la Delega Fiscale 2023, è stato conferito al Governo l'incarico di predisporre una riforma del settore fiscale su un ventaglio di casi molto ampio, quasi omnicomprensivo di ogni settore della materia, dal rapporto contribuente-fisco agli aspetti sostanziali di imposizione, ispezioni, verifiche, accertamenti, fino alla revisione della fase del contenzioso tributario.
Sommario
Premessa

Con la Delega Fiscale 2023 al Governo italiano è stato conferito l'incarico di predisporre una riforma del settore fiscale su un ventaglio di casi molto ampio, quasi omnicomprensivo di ogni settore della materia, dal rapporto contribuente-fisco agli aspetti sostanziali di imposizione, ispezioni, verifiche, accertamenti, fino alla revisione della fase del contenzioso tributario.

In ordine al rapporto contribuente-fisco, l'art. 4 della Delega si propone di rafforzare i contatti, avvicinando ulteriormente le due parti, al fine di pervenire ad un numero sempre maggiore di provvedimenti solutori di eventuali contrasti. In particolare, l'azione della delega si concentra su una rivisitazione dell'istituto dell'interpello, sulla implementazione della motivazione degli atti tributari, sulla previsione generale di un contraddittorio preventivo, nonché sulla più estesa possibilità d'impugnare dinieghi o silenzi di autotutela.

Al contempo il Governo viene delegato a riscrivere il complesso degli adempimenti fiscali armonizzando i termini, limitando le decadenze, semplificando la modulistica e gli accessi ai servizi della pubblica amministrazione; vengono previste, altresì, semplifi...

Contenuto riservato agli abbonati.
Vuoi consultarlo integralmente?

Sei un abbonato

Non sei un abbonato

Se vuoi maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona