Lorem Riviste

La nuova rottamazione quater e lo stralcio dei debiti minori nella “tregua fiscale” 2023

24 Gennaio 2023 |
Giunge alla quarta edizione quella che, senza timore di smentita, può ritenersi una vera e propria misura di carattere strutturale: si tratta della rottamazione “quater”, inserita nell'art. 1 c. da 231 a 252, della legge di Bilancio 2023, che amplia il suo perimetro rispetto al passato. Riproposto anche lo stralcio dei debiti “minori”. Già on-line le Faq dell'Agenzia delle entrate – riscossione.
Sommario
Rottamazioni a confronto: le novità della “quater”

La L. 197/2022 (Gazzetta Ufficiale n. 303 del 29.12.2022) ha rinnovato la possibilità di definire, in modo agevolato, i carichi fiscali e contributivi affidati all'Agenzia delle Entrate – riscossione dal 1° gennaio 2020 al 30 giugno 2022, introducendo la quarta edizione della rottamazione – appunto, la “quater”.

Come per il passato, anche in questo caso il risparmio consiste nell'annullamento delle sanzioni e degli interessi, con la importante novità rappresentata dall'azzeramento anche degli interessi iscritti a ruolo dagli enti creditori (oltre agli interessi di mora) e dell'aggio della riscossione.

In particolare, come precisato nella Faq n. 1 pubblicata dall'Agenzia, chi aderisce dovrà pagare unicamente le somme dovute a titolo di capitale e quelle maturate a titolo di rimborso spese per le eventuali procedure esecutive e per i diritti di notifica.

La misura risulta essere più conveniente, dunque, rispetto alle precedenti edizioni, in quanto – in definitiva – dovranno essere versati solo il capitale e le spese per la notificazione della cartella e per le procedure esecutive, se dovute.

Altra significativa novità, rispetto al...

Contenuto riservato agli abbonati.
Vuoi consultarlo integralmente?

Sei un abbonato

Non sei un abbonato

Se vuoi maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona