Lorem Schede d'autore

Prestazioni di lavoro occasionali

04 Luglio 2023 |
I datori di lavoro possono acquisire prestazioni di lavoro saltuario e accessorio, entro particolari limiti, mediante due distinte modalità di utilizzo: il Libretto Famiglia e il Contratto di prestazione occasionale (PrestO). La Legge di Bilancio 2023 ha apportato significative modificazioni alla disciplina delle prestazioni occasionali, ampliando la platea degli utilizzatori e introducendo una disciplina transitoria per il settore agricolo. Il Decreto Lavoro è ulteriormente intervenuto ritoccando i limiti previsti ma solo con riferimento a particolari settori.
Sommario
Inquadramento

L'art. 54 bis DL 50/2017 contiene la disciplina delle prestazioni di lavoro occasionali. La disposizione normativa consente ai datori di lavoro di acquisire prestazioni di lavoro saltuario e accessorio, entro particolari limiti, mediante due distinte modalità di utilizzo: il Libretto Famiglia e il Contratto di prestazione occasionale (PrestO). La distinzione si riferisce alle diverse categorie di datori di lavoro.

Libretto di Famiglia

Prestazioni di lavoro occasionale (PrestO)

Tipologia di utilizzatori

Persone fisiche non nell'esercizio dell'attività professionale o d'impresa

Imprese, professionisti, lavoratori autonomi, associazioni, fondazioni e altri enti di natura privata, nonché Amministrazioni pubbliche di cui all'art. 1, c. 2, D. Lgs. 165/2001

Tipologia di lavori

Piccoli lavori domestici (giardinaggio, pulizia, manutenzione), assistenza domiciliare ai bambini e alle persone anziane, ammalate o con disabilità, insegnamento privato supplementare. Prestazioni occasionali rese dagli steward (art. 1, c. 368, L. 205/2017)

Attività tipiche dell'utilizzatore e ricomprese nell'oggetto sociale dell'impresa

L'utilizzo delle prestazioni di ...

Contenuto riservato agli abbonati.
Vuoi consultarlo integralmente?

Sei un abbonato

Non sei un abbonato

Se vuoi maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona