Lorem Schede d'autore

ISA – Indici sintetici di affidabilità

02 Luglio 2024 |

Gli ISA sono indicatori che, misurando attraverso un metodo statistico - economico, dati e informazioni relativi a più periodi d'imposta, forniscono una sintesi di valori tramite cui verificare la normalità e la coerenza della gestione professionale o aziendale dei contribuenti. L'affidabilità fiscale consentirà agli stessi soggetti di accedere a un apposito regime premiale. A decorrere dal 2024, gli ISA costituiscono il presupposto di applicabilità del concordato preventivo biennale, con l'unica aggiunta dei contribuenti forfettari.

Sommario
Inquadramento

Gli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA), che si applicano agli esercenti attività di impresa, arti o professioni, sono stati introdotti dall'art. 9 bis DL 50/2017 e, a decorrere dall'anno d'imposta 2018, hanno soppiantato gli studi di settore.

Gli indici, fondati sull'elaborazione dei dati e delle informazioni relativi a più periodi di imposta, misurano l'affidabilità fiscale dei contribuenti in termini di normalità e coerenza della gestione aziendale o professionale, espresse da un “punteggio” che va da un minimo di 1 a un massimo di 10.

In definitiva, dunque, superata la precedente visione meramente presuntiva che ha segnato l'epoca degli studi di settore e che, per molti aspetti, si era rivelata insufficiente a fornire un quadro attendibile della redditività delle attività economiche, con l'introduzione degli ISA il legislatore ha inteso corroborare l'esito dell'applicazione del software “abbinato” ai modelli dichiarativi con una serie di indicatori, i quali, quantomeno in partenza, dovrebbero fornire un dato maggiormente attendibile da porre a base dell'attività di controllo e, prima ancora, degli inviti alla compliance.

Infatti, come precisato dall'...

Contenuto riservato agli abbonati.
Vuoi consultarlo integralmente?

Sei un abbonato

Non sei un abbonato

Se vuoi maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona