Lorem Come fare per

Dichiarazione IMU/IMPI per gli anni 2021 e 2022 in scadenza al 30 giugno 2023

15 Maggio 2023 |
La dichiarazione IMU/IMPI, in forma cartacea o telematica, deve essere di norma presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti per la determinazione dell'imposta. Ricostruiamo i tratti di riferimento per l'adempimento, ricordando gli aspetti peculiari per l'anno in corso e i Modelli da utilizzare (anche con riguardo all'IMU dovuta dagli Enti non commerciali).
Sommario
Introduzione

La disciplina dell'IMU oggi vigente è stata completamente riscritta ad opera della Legge di stabilità 2020, la quale ha contestualmente abolito la TASI. Le norme che regolano attualmente l'IMU sono dunque contenute nei commi dal 739 al 753 dell'art. 1 L. 160/2019.

Quanto alla dichiarazione IMU, le norme di riferimento sono:

  • l'art. 1 c. 769 che disciplina la dichiarazione IMU dovuta dai soggetti passivi diversi da quelli di cui al c. 759 lett. g (e quindi da tutti i soggetti ad eccezione degli enti non commerciali in relazione agli immobili posseduti, utilizzati e destinati esclusivamente allo svolgimento con modalità non commerciali delle attività istituzionali);
  • l'art. 1 c. 770, che disciplina la dichiarazione IMU dovuta dagli enti non commerciali in relazione agli immobili posseduti, utilizzati e destinati esclusivamente allo svolgimento con modalità non commerciali delle attività istituzionali;
  • l'art. 1 c. 775, che dispone in merito alle sanzioni in caso di omessa presentazione della dichiarazione o di infedele dichiarazione, oltre al caso di mancata, incompleta o infedele risposta ai questionari.

L'IMU si applica in tutti i comuni del territorio nazionale, fer...

Contenuto riservato agli abbonati.
Vuoi consultarlo integralmente?

Sei un abbonato

Non sei un abbonato

Se vuoi maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona