NEWS

Conservazione dei registri contabili: eliminato l'obbligo di stampa


04/08/2022 | La Redazione

La conversione del decreto Semplificazioni modifica le modalità di conservazione dei registri contabili: sarà sufficiente stampare i libri aggiornati solo al momento di eventuali controlli.

Come noto, i libri e i registri contabili tenuti con sistemi informatici sono considerati regolari quando i dati sono aggiornati entro 60 giorni dalla loro manifestazione, solo in formato elettronico (art. 7 c. 4 quater DL 357/94).

Prima della modifica apportata in sede di conversione del decreto Semplificazioni, l'obbligo di stampa (o di conservazione digitale sostitutiva ai sensi del DM 17 giugno 2014) dei registri contabili scattava al 3 mese successivo al termine di presentazione della dichiarazione dei redditi. D'ora in poi, non solo la tenuta ma anche la conservazione di qualsiasi registro contabile con sistemi elettronici su qualsiasi supporto è in ogni caso considerata regolare in difetto di trascrizione su supporti cartacei nei termini di legge o di conservazione sostitutiva digitale (D.Lgs.82/2005), se in sede di accesso, ispezione o verifica gli stessi risultano aggiornati sui predetti sistemi elettronici e vengono stampati a seguito della richiesta avanzata dagli organi precedenti e in loro presenza.