NEWS

Prima casa under 36: benefici anche se il preliminare è stipulato dal padre


12/05/2022| La Redazione

Si può fruire del beneficio "prima casa under 36" anche quando il preliminare di acquisto dell'immobile e le fatture relative alla caparra e agli acconti sono, rispettivamente, stipulati e intestati a un soggetto diverso dall'infra 36enne, che ha promesso di acquistare l'immobile “per sé o altra persona da nominare” (cd. contratto per persona da nominare di cui agli artt. 1401 s. c.c.).

Nel caso di specie, il descritto preliminare e le fatture in questione sono da attribuire al padre dell'under 36. Alla stipula dell'atto definitivo l'immobile verrà intestato al giovane che qui trasferirà la sua residenza, pagando il saldo all'impresa di costruzioni venditrice (sull'acquisto, infatti, grava l'IVA al 4% che verrà recuperata tramite credito d'imposta, come previsione del Sostegni Bis - art. 64 c. 7 DL...

Contenuto riservato agli abbonati
Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo