NEWS

Dichiarazione IVA 2022, 770 e CU, 730: modelli e istruzioni online


17/01/2022| Monica Greco

Arriva, puntualissima, la versione definitiva dei modelli 730, Certificazione Unica, IVA e 770 per l'anno 2022.

Con il comunicato stampa del 14 gennaio l'Agenzia delle entrate anticipa le principali novità in essi contenute e annuncia la messa on-line dei modelli e delle relative istruzioni.

I nuovi modelli dichiarativi e la certificazione unica accolgono le principali novità fiscali che hanno caratterizzato il periodo d'imposta 2021 e soprattutto recepiscono le informazioni collegate alle norme emergenziali emanate per gestire la pandemia.

Nel nuovo modello 730/2022 spazio a tutti i bonus, dal Superbonus 110% al bonus musica; nella Certificazione Unica del 2022 trovano spazio le novità previste per le forze armate e di polizia, i nuovi benefici in tema di TFR in caso di cooperative costituite da lavoratori provenienti da aziende in difficoltà.

Il modello IVA fa spazio al meccanismo transfrontaliero e alle novità del mondo e-commerce; e, al contempo, apre le porte alle due nuove ipotesi di sospensione dei versamenti nell'ambito delle misure di contrasto all'emergenza Covid-19.

Le novità del modello 730

Il Provv. AE 14 gennaio 2022 n. 11185 approva la versione definitiva delle istruzioni e del modello 730/2022. Le novità contenute nel nuovo modello accolgono quelle collegate al trattamento integrativo e all'ulteriore detrazione a favore dei lavoratori dipendenti e assimilati. Si fa spazio anche il nuovo “bonus musica” e l'estensione del Superbonus all'abbattimento delle barriere architettoniche, con l'aliquota maggiorata del 110% in caso di spese effettuate unitamente agli interventi Sismabonus ed Ecobonus. Come evidenzia il comunicato dell'AE, fra le altre novità il credito d'imposta riservato agli under 36 per l'acquisto con IVA della prima casa e quello per l'installazione di sistemi di filtraggio e miglioramento qualitativo dell'acqua. Attenzione anche all'aumento delle detrazioni per spese veterinarie e bonus mobili.

ARGOMENTO

DESCRIZIONE

LA NOVITÀ

LAVORO DIPENDENTE

RIDUZIONE PRESSIONE FISCALE

Dall'anno d'imposta 2021 l'importo annuale del trattamento integrativo e dell'ulteriore detrazione è aumentato e ammonta a 1.200 euro

CASA

UNDER 36

Si può fruire in dichiarazione del credito d'imposta maturato dagli under 36 con ISEE non superiore a 40 mila euro per l'acquisto della prima casa assoggettato a IVA

LOCAZIONI BREVI

Dal 2021 il regime delle locazioni brevi è applicabile solo ai contribuenti che destinano a locazione non più di 4 immobili.

BONUS

SUPERBONUS

Si potrà fruire dell'aliquota maggiorata del 110% dall'anno d'imposta 2021, per le spese per l'abbattimento delle barriere architettoniche sostenute congiuntamente agli interventi Sismabonus e Ecobonus

BONUS COLONNINE RICARICA

Si applicano i nuovi limiti di spesa per gli interventi di installazione delle colonnine di ricarica iniziati nel 2021

RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO

La detrazione prevista per il recupero del patrimonio edilizio spetta anche per le spese di sostituzione del gruppo elettrogeno di emergenza esistente con generatori di emergenza a gas di ultima generazione

BONUS MOBILI

Sale a 16 mila il limite massimo delle spese per cui è possibile fruire della relativa detrazione

DETRAZIONI E ONERI

SPESE VETERINARIE

Sale a 550 euro il limite massimo delle spese veterinarie per cui è possibile fruire della relativa detrazione

BONUS MUSICA

Spetta la detrazione del 19% per le spese sostenute per l'iscrizione dei ragazzi ai conservatori, agli AFAM, a scuole di musica iscritte nei registri regionali nonché a cori, bande e scuole di musica riconosciuti da una pubblica amministrazione, per lo studio e la pratica della musica.

La detrazione spetta fino a un importo non superiore per ciascun ragazzo a 1.000 euro, solo se il reddito complessivo non supera i 36 mila euro

COMPARTO SICUREZZA

Sale a 609,50 euro l'importo della detrazione spettante agli appartenenti al comparto sicurezza (DPCM 27 ottobre 2021)

CREDITO D'IMPOSTA

DEPURATORI

Si potrà fruire in dichiarazione del credito d'imposta per i depuratori acqua e riduzione consumo di contenitori in plastica



Le novità del modello CU

È on-line anche il modello definitivo della nuova certificazione unica (CU) 2022, modello ordinario, modello sintetico e relative istruzioni (Provv. AE 14 gennaio 2022 n. 11169). Per il periodo d'imposta 2021, i sostituti d'imposta devono trasmettere in via telematica all'Agenzia delle Entrate, entro il 16 marzo e, entro lo stesso termine, rilasciare al percipiente le certificazioni relative ai redditi di lavoro dipendente, ai redditi di lavoro autonomo e ai redditi diversi. La trasmissione telematica delle CU contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione dei redditi precompilata potrà avvenire entro il 31 ottobre 2022 – oppure entro il termine di presentazione della dichiarazione dei sostituti d'imposta (modello 770).

Fra le novità della CU, segnaliamo la nuova sezione che accoglie il trattamento integrativo previsto dall'art. 1 DL 3/2020 per le prestazioni rese dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021; il trattamento è pari a 1.200 € per l'anno 2021 se il reddito complessivo non è superiore a 28.000 €. Esce di scena, invece, il Bonus Renzi.

Protagonista della nuova CU 2022, punti da 383 a 385, anche la riduzione IRPEF del “comparto sicurezza”. Ricordiamo, difatti, che per il personale del comparto sicurezza e difesa in costanza di servizio nel 2021 che ha percepito nel 2020 un reddito da lavoro dipendente complessivamente non superiore a 28.974 €, l'art. 45 c. 2 D.Lgs. 95/2017 ha previsto sul trattamento economico accessorio comprensivo dell'indennità di natura fissa e continuativa una riduzione dell'imposta sul reddito delle persone fisiche e delle addizionali regionali e comunali.

Sempre in tema di agevolazioni segnaliamo, poi, le prestazioni da parte dei Fondi di solidarietà bilaterale del credito ordinario, cooperativo e della società Poste italiane Spa.

Le novità del modello 770

Pronta la versione definitiva anche del modello 770/2022, approvata con il Provv. AE 14 gennaio 2022 n. 11224. Nel nuovo modello, da trasmettere entro il 31 ottobre, rappresenta una new entry il campo per indicare l'”ID Arrangement” del meccanismo transfrontaliero rilasciato da un'Amministrazione centrale di uno Stato membro dell'Unione Europea visto che i contribuenti sono tenuti a indicare il numero di riferimento nelle pertinenti dichiarazioni fiscali per tutti i periodi d'imposta in cui il meccanismo transfrontaliero è utilizzato, come previsto dall'art. 3 c. 3 DM 17 novembre 2020.

Il modello approvato trova spazio anche per l'indicazione del credito connesso all'erogazione del trattamento integrativo, descritto nel paragrafo precedente.

Inoltre, sono state inserite con apposite note due nuove ipotesi di sospensione dei versamenti nell'ambito delle misure di contrasto all'emergenza Covid-19.

Le novità del modello IVA

Arriva anche la versione definitiva del Modello IVA/2022 che concede ampio spazio a beni e servizi necessari per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 (Provv. AE 14 gennaio 2022 n. 11160).

Per la presentazione della dichiarazione annuale sarà possibile utilizzare, in alternativa al modello tradizionale, un modello semplificato denominato "modello Iva base". La presentazione dovrà essere effettuata esclusivamente per via telematica nel periodo compreso tra il 1° febbraio e il 2 maggio 2022.

Tra le novità della nuova dichiarazione segnaliamo:

- l'introduzione di nuovi campi per indicare le percentuali di compensazione applicate dagli agricoltori nell'ambito del regime speciale loro riservato; in particolare il modello tiene conto delle nuove percentuali previste dal DM 5 febbraio 2021 nel campo VE3 e VF4

- la compilazione della dichiarazione in considerazione delle novità collegate alla gestione della pandemia:

  • dalle operazioni riguardanti beni e servizi necessari per il contenimento e la gestione della pandemia; in questo contesto segnaliamo la verifica della detraibilità correlata alle novità previste per il trattamento delle cessioni delle strumentazioni per la diagnostica e dei vaccini anti-Covid e le relative prestazioni connesse che sono esenti da iva fino a dicembre 2022;
  • ai dati relativi agli importi sospesi a seguito dell'emergenza sanitaria da COVID-19 accolti nel rigo VA16;

- nuove regole, inoltre, per l'applicazione dell'IVA nell'e-commerce; in particolare nella sezione 1, i righi VO10 e VO11 sono stati ridenominati “Vendite a distanza intracomunitarie di beni– Art. 41, primo comma, lett. b), DL n. 331 del 1993” per tenere conto delle modifiche introdotte nel predetto decreto dal D.Lgs. 83/2021. In particolare, con riferimento all'opzione, a partire dal 2021, per l'applicazione dell'IVA nello Stato comunitario di destinazione dei beni. Ricordiamo, in tale contesto, anche le novità nella disciplina degli scambi con la Repubblica di San Marino apportate dall'art. 15 DM 21 giugno 2021.