NEWS

Superbonus: ammesso il fotovoltaico anche su abitazioni di nuova costruzione

22/07/2021| Francesco Barone

La persona fisica che procede all'istallazione dell'impianto fotovoltaico su un'abitazione di nuova costruzione, eseguita congiuntamente agli interventi trainanti ammessi al Superbonus, potrà accedere al Superbonus solo per le spese relative all'istallazione dell'impianto fotovoltaico, purché il tutto venga effettuato prima dell'accatastamento dell'abitazione stessa.

Il caso

Il quesito formulato riguarda la costruzione di una villetta indipendente su un terreno di proprietà, destinata ad abitazione principale di una persona fisica che agisce al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arti e professioni.

È stato chiesto se l'impianto fotovoltaico, da realizzare sulla villetta successivamente all'accatastamento, possa rientrare nel Superbonus.

La risposta

In breve, va subito premesso che il Superbonus, previsto dall'art. 119 DL 34/2020 conv. in L. 77/2020, più volte modificato, spetta in caso di:

  • interventi di isolamento termico sugli involucri;
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni;
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti;
  • interventi antisismici.

Questi interventi si qualificano come “trainanti”.

Oltre agli interventi trainanti sopra elencati, rientrano nel Superbonus anche le spese per interventi eseguiti insieme ad almeno uno degli interventi principali di isolamento termico, di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale o di riduzione del rischio sismico. Si tratta di:

  • interventi di efficientamento energetico;
  • installazione di impianti solari fotovoltaici;
  • infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici;
  • interventi di eliminazione delle barriere architettoniche (art. 16-bis lett. e TUIR).

Con riguardo al caso prospettato, l'AE evidenzia che il c. 5 del citato art. 119 stabilisce che il Superbonus si applica alle spese sostenute per l'installazione di:

- impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica su edifici ai sensi dell'art. 1 c. 1 lett. a, b, c, d DPR 412/93, o impianti solari fotovoltaici su strutture pertinenziali agli edifici;

- sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati contestuale o successiva all'installazione degli impianti medesimi.

L'applicazione della maggiore aliquota del 110% è, comunque, subordinata alla:

- installazione degli impianti eseguita congiuntamente a uno degli interventi trainanti di isolamento termico delle superfici opache o di sostituzione degli impianti di climatizzazione nonché antisismici che danno diritto al Superbonus;

- cessione in favore del GSE (con le modalità di cui all'art. 13 c. 3 D.Lgs. 387/2003) dell'energia non auto-consumata in sito o non condivisa per l'autoconsumo (nell'ambito delle comunità energetiche). Con decreto del Ministro dello sviluppo economico, emanato ai sensi del c. 9 dell'art. 42-bis, sono individuati i limiti e le modalità relativi all'utilizzo e alla valorizzazione dell'energia condivisa prodotta da impianti incentivati.

Per gli impianti solari fotovoltaici la detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a € 48.000 per singola unità immobiliare e, comunque, nel limite di spesa di € 2.400 per ogni kW di potenza nominale dell'impianto.

Per i sistemi di accumulo, integrati negli impianti solari fotovoltaici ammessi al Superbonus, la detrazione è riconosciuta alle stesse condizioni, negli stessi limiti di importo e ammontare complessivo previsti per l'installazione degli impianti solari e, comunque, nel limite di spesa di € 1.000 per ogni kWh di capacità di accumulo.

Come chiarito dall'Agenzia con Ris. AE 28 settembre 2020 n. 60/E, il limite di spesa di € 48.000 è distintamente riferito agli interventi di installazione degli impianti solari fotovoltaici e dei sistemi di accumulo integrati negli stessi impianti.

Il limite di spesa per l'installazione dell'impianto fotovoltaico e del sistema di accumulo è ridotto a € 1.600 per ogni kW di potenza nel caso in cui sia contestuale a un intervento di ristrutturazione edilizia, di nuova costruzione o di ristrutturazione urbanistica, di cui all'art. 3 c. 1 lett. d), e) ed f) DPR 380/2001.

Tanto precisato, in merito alla fattispecie rappresentata nel quesito, l'Amministrazione Finanziaria pone l'accento sul fatto che, per usufruire dell'aliquota maggiorata, sussiste la condizione, richiesta dalla norma, con la quale si prevede che gli interventi "trainati" siano effettuati congiuntamente agli interventi "trainanti" ammessi al Superbonus. Inoltre tale condizione si considera soddisfatta se le date delle spese sostenute per gli interventi trainati sono ricomprese nell'intervallo di tempo individuato dalla data di inizio e dalla data di fine dei lavori per la realizzazione degli interventi trainanti.

Ciò implica che, ai fini dell'applicazione del Superbonus, le spese sostenute per gli interventi "trainanti" devono essere effettuate nell'arco temporale di vigenza dell'agevolazione, mentre le spese per gli interventi "trainati" devono essere sostenute nel periodo di vigenza dell'agevolazione e nell'intervallo di tempo tra la data di inizio e la data di fine dei lavori per la realizzazione degli interventi "trainanti”.

Ne consegue che, nel caso di nuova costruzione, l'installazione dell'impianto fotovoltaico deve avvenire congiuntamente alla realizzazione di almeno uno degli interventi “trainanti” come sopra indicati.

In ogni caso, in tale ipotesi la detrazione del 110% si applica solo per le spese relative all'installazione dell'impianto fotovoltaico e relativo sistema di accumulo.

In conclusione e per effetto di quanto precede, qualora detto impianto venga installato dopo l'accatastamento dell'abitazione e, quindi, successivamente alla realizzazione dell'intervento di coibentazione esterna, a parere dell'AE l'istante non può essere ammesso al Superbonus.

Diversamente, qualora l'istallazione dell'impianto fotovoltaico sia eseguita congiuntamente agli interventi "trainanti" ammessi al Superbonus prima dell'accatastamento dell'edificio e le date delle spese sostenute per l'intervento trainato siano ricomprese nell'intervallo di tempo individuato dalla data di inizio e dalla data di fine dei lavori per la realizzazione degli interventi trainanti, questi potrà accedere al Superbonus esclusivamente per le spese relative all'istallazione dell'impianto fotovoltaico.

Risp. AE 20 luglio 2021 n. 488