NEWS

Trasferimento dei dati personali: nuove clausole contrattuali standard

22/07/2021| La Redazione

Dal 27 giugno 2021 sono in vigore nuove clausole contrattuali standard (c.d. CCS) emanate dalla Commissione Europea.

Tali clausole sono state adeguate ai nuovi requisiti forniti sia dal GDPR sia dalla giurisprudenza della Corte di Giustizia sia dalle prassi commerciali nelle quali si trovano ad operare la maggior parte delle imprese.

Nello specifico:

  • alcune sono clausole tipo da inserire nei contratti tra titolari e responsabili del trattamento (Decisione 2021/915/UE) per garantire la sussistenza delle condizioni necessarie per trasferire dati da titolari soggetti al GDPR a responsabili che non rientrano nell'ambito di applicazione territoriale del GDPR oppure da responsabili soggetti al GDPR a sub-responsabili non soggetti al GDPR;
  • altre prevedono adeguate garanzie per i trasferimenti di dati personali al di fuori della UE (Decisione 2021/914/UE). Esse sostituiscono quelle contenute nelle Decisioni 2001/497/CE e 2010/87/UE, da considerarsi abrogate dal 27 settembre 2021 (3 mesi dopo l'entrata in vigore delle nuove); tuttavia, le vecchie clausole, se inserite in contratti ancora in essere, mantengono la loro validità per i 15 mesi successivi alla data dell'abrogazione (e quindi fino al 27 dicembre 2022).

Decisione 2021/915/UE (GU dell'Unione Europea 7 giugno 2021 - L199)

Decisione 2021/914/UE (GU dell'Unione Europea 7 giugno 2021 - L199)