Società, regolare l'assemblea in audio o videoconferenza

12/03/2020 |

Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi, Angelo Busani, pag. 22

Il Consiglio Notarile di Milano nella nuova massima “emergenziale” n. 187, sostiene che le misure di «distanziamento sociale» anti contagio possono essere agevolmente adottate anche in ambito societario: le assemblee delle società (e i consigli di amministrazione) si possono regolarmente svolgere anche se tutti i partecipanti sono collegati in audio o video conferenza e, quindi, in particolare, anche se il presidente e il segretario della riunione non si trovino nello stesso luogo, a prescindere dal fatto che il segretario della riunione sia, o meno, un notaio. Lo si desume espressamente dall'art. 1 c. 1 lett. q) DPCM 8 marzo 2020, il quale dispone infatti che «sono adottate, in tutti i casi possibili, nello svolgimento di riunioni, modalità di collegamento da remoto».