NEWS

Certificazione Ricerca e Svilippo: pubblicata una FAQ sul responsabile tecnico


15/04/2024 | La Redazione

In tema di certificazione delle attività di ricerca e sviluppo, il MIMIT, con la FAQ pubblicata l'11 aprile 2024, ha chiarito che il responsabile tecnico deve essere inserito stabilmente nella struttura organizzativa (impresa, università o ente di ricerca).

Fonte: QuotidianoPiù

Con una FAQ dell'11 aprile 2024, il Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MIMIT) ha chiarito che in tema di certificazione delle attività di ricerca e sviluppo (R&S), ai fini della compilazione della domanda per l'iscrizione all'albo da parte delle imprese, il responsabile tecnico deve essere inserito stabilmente nella struttura organizzativa (impresa, università o ente di ricerca). Pertanto, ai sensi dell'art. 3 c. 6 DPCM 15 settembre 2023, il responsabile deve avere con una sola impresa, università o ente di ricerca (di cui all'art. 2 c. 4 e 5 del citato DPCM) un rapporto di:

- lavoro subordinato ai sensi dell'art. 2094 c.c.; o

- lavoro eterorganizzato di cui all'art. 2 D.Lgs. 81/2015; o

- collaborazione coordinata e continuativa di cui all'art. 409 c.p.c.

Si ricorda che per responsabile tecnico si intende il soggetto o i soggetti responsabili della certificazione competenti ed esperti per lo specifico settore o progetto di ricerca, inseriti stabilmente nell'impresa, università o ente di ricerca (FAQ MIMIT 5 marzo 2024). Per settori di competenza si intendono le aree in cui il richiedente dichiara di essere competente ed esperto per il rilascio delle certificazioni. Per i progetti di ricerca e sviluppo occorre selezionare uno o più ambiti tra quelli riportati (Manuale di Frascati 2015 dell'OCSE), mentre per i progetti di innovazione tecnologica e design e ideazione estetica si chiede di selezionare uno o più divisioni codici ATECO.

Per ottenere la certificazione delle attività R&S, l'iscrizione all'albo dei certificatori deve avvenire unicamente in via telematica attraverso il portale del MIMIT. Ai fini del rilascio della certificazione sono necessari i seguenti requisiti:

  • possesso di un titolo di laurea idoneo rispetto all'oggetto di certificazione. Per titolo di laurea idoneo rispetto all'oggetto della certificazione si intende un titolo di laurea che consenta di attestare la qualificazione degli investimenti effettuati o da effettuare ai fini della loro classificazione nell'ambito delle attività di ricerca e sviluppo, di innovazione tecnologica e di design e innovazione estetica ammissibili al beneficio (FAQ MIMIT 5 marzo 2024);
  • svolgimento nei 3 anni precedenti alla data di presentazione della domanda di iscrizione di comprovate e idonee attività relative alla presentazione, valutazione o rendicontazione di almeno 15 progetti collegati all'erogazione di contributi e altre sovvenzioni relative all'attività di R&S

Si ricorda, infine, che per qualunque dubbio relativo alla compilazione della domanda d'iscrizione all'albo è possibile contattare l'indirizzo e-mail albo-certificatoricreditors@mimit.gov.it.

FAQ MIMIT 11 aprile 2024